Log in

#Conte e il chelsea ai saluti

#Conte e il chelsea ai saluti SkySport

Le sconfitte per 3-0 e 4-1 contro le modestissime Bournemouth e Watford sono il segnale di una squadra che non crede più nel proprio leader tecnico.

Ma non sono state le ultime deludenti prestazioni a mettere in bilico la panchina di Conte, bensì le richieste troppo alte per il mercato estivo, che il presidente Abramovic non è riuscito a soddisfare a pieno; la stessa situazione si era verificata nel 2014, anno in cui l’allenatore leccese lasciò il club torinese della Juventus in seguito ad alcune cessioni straordinarie, come quella di Morata al Real Madrid, che Conte avrebbe mal digerito, portandolo a lasciare la squadra di cui fu capitano da giocatore in favore della nazionale italiana per condurla verso gli europei.

La storia sembra ripetersi e l’acquisto dell’attaccante francese Olivier Giroud, di grande classe ma con un’età che supera i trent’anni, non ha fatto che confermare le sensazioni iniziali, ossia la presenza di una nuova guida tecnica sulla panchina dei blues per la prossima stagione; il nome più caldo ad oggi è quello di Luis Enrique, ex allenatore di Roma e Barcellona, con cui si ha vinto la Champions League nel 2015, sconfiggendo proprio la squadra che Conte lasciò l’anno prima, la Juventus.

Per quanto riguarda l’allenatore uscente, le piste più possibili sono Inter e Milan, non escludendo però un ritorno sulla panchina azzurra dopo il disastro della mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Lascia un commento