Log in

#Music News: ONEREPUBLIC: fuori ora il singolo "Didn't I"

I ONEREPUBLIC, tra i più prolifici hitmaker in circolazione, hanno pubblicato venerdì il loro nuovo singolo “DIDN’T I”, inedito che farà parte del nuovo album “HUMAN”, disponibile in tutto il mondo dall’8 maggio.

“DIDN’T I”, già Top50 nelle radio italiane, è stato scritto da Ryan Tedder, Brent Kutzle, Zach Skelton, James Abrahart e Kygo. Ryan Tedder e Brent Kutzle lo hanno prodotto e John Nathaniel lo ha coprodotto.

Il singolo è accompagnato da un video che è stato diretto da Christian Lamb, già al lavoro con la band per i video “RESCUE ME” e “WANTED.”

Il nuovo album “HUMAN”, scritto in buona parte in Italia (come ha raccontato Ryan Tedder sui suoi social), conterrà oltre a “DIDN’T I” anche i brani “Rescue Me” (già Platino in Italia), “Somebody To Love”e “Wanted.”

I OneRepublic hanno annunciato il nuovo tour in tutto il mondo che toccherà anche l’Italia con 2 date (per informazioni www.livenation.it):

  • 29 ottobre Padova (Kioene Arena)
  • 30 ottobre Milano (Lorenzini District)






ONEREPUBLIC (Ryan Tedder – voce, basso, chitarra acustica, pianoforte, tastiera, sintetizzatore, tamburello, Zach Filkins – voce, chitarra, viola, violino, Eddie Fisher – batteria e percussioni, Drew Brown - chitarra, basso, tastiera, xilofono, cori e Brent Kutzle - basso, violoncello, violino, tastiera, sintetizzatori, programmazioni) hanno pubblicato il loro disco di debutto “Dreaming Out Loud” nel 2007.  Nel disco era contenuta “Apologize”, brano che ha ottenuto da subito un successo mondiale sia di vendite che di airplay ottenendo anche una nomination ai Grammy e oltre 10 milioni di download e “Stop and Stare”, altro successo mondiale. Il secondo album “Waking Up” del 2009 conteneva i successi “All the Right Moves”, “Secrets” e “Good Life”.

Il terzo album “NATIVE” arriva nel marzo 2013. Il disco ha debuttato alla posizione #4 della classifica americana e ha venduto più di 5 milioni di copie nel mondo. In “Native” erano contenuti i singoli di successo If I Lose Myself (disco d’ORO in Italia), “Feel Again”, “Love Runs Out (certificato PLATINO in Italia), “I Lived (certificato PLATINO in Italia e in vetta alla classifica radio) e Counting Stars”, singolo che ha raggiunto la posizione #1 in 54 paesi vendendo oltre 33 milioni di copie, certificato 3 volte PLATINO in Italia).
Il loro precedente album “OH MY MY” è uscito nell’autunno del 2016 debuttando al #3 posto della Billboard Top 200 Album chart. L’album contiene le hit “Wherever I Go” (certificato 2 volte PLATINO in Italia) “Kids” (disco d’ORO in Italia) e “Let’s Hurt Tonight”, quest’ultima canzone Colonna Sonora del film COLLATERAL BEAUTY e certificato PLATINO in Italia oltre a “Start Again” (inserito nella colonna sonora della serie di Netflix 13 Reason e che è stato pubblicato in Italia in collaborazione con il rapper Vegas Jones) e “Connection” (brano scelto da FCA per la campagna mondiale della Jeep).

Il frontman Ryan Tedder porta avanti con successo una carriera di autore e produttore grazie alla quale si è aggiudicato anche un Grammy. Tra le sue collaborazioni quella con Taylor Swift (per il disco dell’artista dell’anno “1989”), Adele (per l’album “21” che ha ottenuto un Grammy come disco dell’anno), Beyoncé (Halo), U2 (per il disco “Songs of Innocence”), Ellie Goulding, Maroon 5, Leona Lewis (per i successi “Bleeding Love”, “Happy”), Stevie Wonder e Ariana Grande (“Faith” tratto dalla OST del cartoon SING), Camila Cabello, Kygo, James Arthur, Hailee Steinfeld e Paul McCartney e molti altri.

Seguite No#News Magazine sui social!

   

Ultima modifica ilSabato, 21 Marzo 2020 15:53
Juri Signorini

Viaggiatore iperattivo, tenta di sempre di confondersi con la popolazione indigena.

Amante della lettura, legge un pò di tutto. Dai cupi autori russi, passando per i libertini francesi, attraverso i pessimisti tedeschi, per arrivare ai sofferenti per amore, inglesi. Tra gli scrittori moderni tra i preferiti spiccano Roddy Doyle, Nick Hornby e Francesco Muzzopappa.

Melomane vecchio stampo: è chiamato il fondamentalista del Loggione. Ama il dramma verdiano così come le atmosfere oniriche di Wagner.

L'opera preferita tuttavia è la Tosca, la quale si narra, ma non vi sono prove certe, lo abbia commosso fino alle lacrime...

SOCIAL PROFILES