Log in

#Satispay sostiene "Emergenza Amazzonia" del WWF

Non c’è tempo da perdere, l’Amazzonia brucia: come noto dall'inizio dell'anno gli incendi in Brasile sono aumentati dell’83% rispetto allo stesso periodo del 2018, e di questa totalità il 52% si registra nella regione della foresta pluviale.

Non c’è tempo da perdere, l’Amazzonia brucia: come noto dall'inizio dell'anno gli incendi in Brasile sono aumentati dell’83% rispetto allo stesso periodo del 2018, e di questa totalità il 52% si registra nella regione della foresta pluviale.


Il WWF ha attivato la raccolta fondi a favore dell'ecosistema amazzonico che svolge un ruolo fondamentale nell’equilibrio climatico del Pianeta e rappresenta il più grande serbatoio di biodiversità terrestre. Satispay, la giovane azienda che sta rivoluzionando le abitudini di pagamento delle persone, mette a fattor comune la propria tecnologia per condividere con l’intera community, di oltre 750 mila persone, anche la forte sensibilità verso l’ambiente e le emergenze sociali che fin dalla nascita la caratterizza.

A questo ha dedicato infatti il servizio “Donazioni”, pensato per mettere a disposizione di tutte le persone il più semplice strumento possibile per sostenere il Terzo Settore.

 

Per tutto il mese di settembre, in modo veloce direttamente dall’app si potrà decidere, selezionando un importo e dando “invia”, quanto devolvere al WWF a sostegno la campagna “EMERGENZA AMAZZONIA”.

Alberto Dalmasso, co-founder e CEO di Satispay sottolinea: “La nostra è un’azienda che guarda al futuro. Abbiamo un team di giovani, e così è per la nostra community, che vedono il mondo con gli occhi di chi sa che per sé e i propri figli deve cambiare radicalmente l’approccio all’ambiente. L’emergenza incendi in Amazzonia ci ha colpito moltissimo e per questo desideriamo essere d’aiuto, in modo concreto e immediato, a chi quotidianamente si impegna nella causa come WWF, facendone la nostra no profit del mese”.






“Si aggrava di giorno in giorno la situazione degli incendi, mettendo a rischio fauna e flora già minacciate” dichiara Isabella Pratesi, Direttore Conservazione WWF Italia. “Gli incendi rischiano di dare il ‘colpo di grazia’ a 265 specie già classificate in grave pericolo. L’emergenza è ora e dobbiamo agire in fretta; con i fondi raccolti, lavoreremo sul campo a supporto delle organizzazioni locali per fornire cure e assistenza medica e supporto per l'addestramento dei vigili del fuoco, per adottare azioni concrete per fermare gli incendi e combattere la deforestazione, preservando la fauna selvatica”.  

Seguite No#News Magazine sui social!