Log in

#MTV Awards 2018: Black Panther e Strager Things trionfano agli Oscar dei giovani

Quattro premi a testa per la serie Netflix anni 80 e il cinecomic basato su Pantera Nera di Marvel, nulla di fatto per 13 Reasons Why

E’ stata Lady Gaga a consegnare il premio più importante agli MTV Movie & TV Awards, quelli che vengono ormai definiti gli “Oscar dei giovani” e che premiano i prodotti cinematografici e televisivi che più hanno definito la cultura pop dell’anno precedente, senza effettuare alcuna distinzioni di genere.

Durante la serata, che si è tenuta sabato scorso nel Barker Hangar di Santa Monica, la cantante, vincitrice a sua volta nella categoria Best Music Documentary col documentario Gaga: Five Foot Two dedicato al suo tour del 2016 (disponibile su Netflix da 22 settembre), ha incoronato Black Panther vincitore della categoria Best Movie.

La vittoria del film di Ryan Coogler era abbastanza attesa, un po’ per le 7 nomination, un po’ perché è stato definito uno dei dieci film di maggior successo di tutti i tempi in tutto il mondo, superando addirittura Titanic nella classifica americana dei migliori film di sempre. Ora non resta che vedere se replicherà il suo successo anche agli Oscar “dei grandi” come successe l’anno scorso a Get Out, che dopo aver trionfato agli MTV Awards, ottenne 4 nomination agli Oscar 2018 e il suo regista e sceneggiatore Jordan Peele vinse la statuetta per la miglior sceneggiatura.

Il successo tratto dal mondo Marvel si è portato a casa altri 3 “popcorn dorati” oltre a Best Movie, infatti Chadwick Boseman, il protagonista della pellicola, definito il nuovo “it black boy di Hollywood” e dato come erede di Denzel Washington, ha vinto sia nella categoria Best Performance in a Movie che in Best Hero mentre l’altro interprete della pellicola Michael B. Jordan ha trionfato come Best Villain.

Non è da meno il colosso Stranger Things che oltre ad essersi aggiudicato il corrispettivo televisivo di Best Movie, ossia Best Show per il secondo anno di fila e stracciando avversari del calibro di 13 e Games of Thrones, ha vinto anche in Best Performance in a show (di Eleven/Millie Bobby Brown), Most Frightened Performance (Noah Schnapp), Best Musical Moment (Mike and Eleven che ballano sulle note di Every Breat you Take).

Il cast di adorabili baby star di Stranger things, era orfano della “capitana” Millie Bobby Brown a casa per essersi rotta un ginocchio. La giovane attrice però ha inviato un video trasmesso durante la serata, nel quale oltre a ringraziare per il premio ricevuto ha parlato anche della piaga del cyberbullismo, del quale è stata vittima. Di recente infatti l’attrice ha dovuto disattivare il suo account Twitter, dopo che la sua immagine è stata utilizzata per veicolari messaggi razzisti.

Nonostante le due candidature è rimasto a bocca asciutta il comunque amatissimo cast di 13 Reasons Why, presente alla serata in batteria. La bella Katherine Langford, interprete della protagonista Hannah Baker, ha scelto un look Morticia Addams con fiocco di tulle stile Cindy Lauper dark, e trucco pesante che sinceramente non le dona. L’abito/pantalone di velluto molto strutturato la invecchia e l’espressione intensa da attrice drammatica consumata fa un po’ sorridere. Avremmo preferito un vestito fresco più adatto alla sua età e un bel sorriso stampato in faccia.

Non passa inosservato Tommy Dorfman in gonnelina a pieghe con camicia penzoloni, si vede che si piace e che è a suo agio così, perciò piace anche a noi.  

Dylan Minette vince su tutti perchè si veste da ragazzo della sua età che se ne frega dei red carpet come è giusto che sia, perfetta la t-shirt di Jurassic Park e le Vans gialle, il pantalone strizzato tradisce la sua altra attività di rock star (è chitarrista e cantante nella band Wallows).

 

Zendaya Coleman merita un premio per aver scelto di indossare un colore che non si vede spesso sui red carpet: il marrone. L’abito di pelle strutturato tipo cupcake rovesciato non dev’essere facile da indossare e il fatto che a lei stia bene la dice lunga sulla classe di questa ragazza.

Kim Kardashian, vincitrice con il reality di famiglia a cui deve gran parte della sua fama, Keeping Up With The Kardashian, nella categoria Best Reality Series, per una volta stupisce e si copre indossando un outfit che per i suoi standard è decisamente castigato, solo una strisciolina di pancia in vista e uno spacco quasi portabile anche da noi comuni mortali. Eppure c’è qualcosa che non va, il trucco troppo pesante e chiaro (di solito ha la carnagione più dorata) le treccine talmente perfette da sembrare posticce (e probabilmente lo sono), il corpetto del vestito così rigido da schiacciarle il seno prosperoso, nell’insieme talmente finta da sembrare la statua di cera di se stessa. Niente da fare Kim, troppo vestita non sei tu.

Qualcuno deve aver strofinato la lampada del genio e ne è uscita la dolce Allison Brie, star di Glow, pronta a chiedere i tre desideri. E’ la versione mora della protagonista di Una Strega per Amore.

Miglior look femminile per Olivia Mum in tuta scollatissima di velluto, peccato solo per il trucco monocromatico sul beige che le spegne un po’ il bel viso, con un rossetto accesso sarebbe stata perfetta.

La conduttrice della serata e nuova star afro-americana dello show biz d'oltreoceano Tiffany Haddish, si è aggiudicata il premio Best Comedic Performance per il suo ruolo in Girls Trip mentre la Wonder Woman di Gal Gadot ha ricevuto il Best Fight. Best On-Scream Team per IT e Best Kiss per il duo gay Nick Robinson e Keiynan Lonsdale di Love, Simon.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Lascia un commento