Log in

#CFDA 2018: Donatella Versace vince l’International Award agli oscar della moda americani

Si sono tenuti da poco al Brooklyn Museum di New York, i CFDA (Council of Fashion Designers of America Awards) ovvero quelli che vengono considerati gli Oscar della Moda americani e che ogni anno premiano le personalità che si sono distinte nel fashion system made in USA.

Unica italiana a trionfare all’evento, presentato dall’attrice Issa Rae (protagosta su Sky Atlantic della serie Insecure), è stata Donatella Versace, che si è aggiudicata l’International Award.


 

Ricevere l'International Award significa molto per me” ha commentato il direttore artistico della maison Versace durante la premiazione “soprattutto se da parte dell'industria della moda americana, che ammiro da sempre. L'America è un posto unico, un luogo dove i sogni diventano realtà. Amo lo stile americano, specialmente qui a New York, dove le persone esprimono a pieno le proprie idee e la propria personalità anche attraverso i vestiti che indossano e il proprio stile. Ringrazio il CFDA per questo premio speciale.

Una commossa Naomi Campbell ha ritirato il Fashion Icon Award. E’ veramente un onore ricevere il premio Fashion Icon dal CFDA," ha ringraziato la “Venere Nera”.

Sono di Londra e il mio stile personale è stato da sempre tremendamente influenzato sia dalla natura dinamica, sempre mutevole, della cultura di strada, che dalla scena musicale. Sono cresciuta in questo settore e sono grata ai designer di moda americani che mi hanno sostenuta e celebrata per tutta la mia carriera”.

La top model che quest’anno ha debuttato come contributing editor del nuovo Vogue UK e si è distinta come sostenitrice della neonata African Fashion Week, il giorno della vigilia dei CFDA ha ricevuto un regalo speciale da Vogue, un video in cui le sue colleghe super top di ieri e di oggi le rendono omaggio.

La famosa socialite di origine armene Kim Kardashian è invece stata la prima a ricevere il premio di Influencer Award e l’ha accolto con un tocco di ironia dicendo

sono un po' scioccata, sto vincendo un premio di moda quando sono nuda per la maggior parte del tempo”. Kim, presente alla serata con le sorelle Kourtney e Kendall, indossava un provocante completo di Rick Owens, e ha raccontato sul palco questo aneddoto: “Circa sette anni fa, la mia pubblicista mi chiese quale fossero i miei obiettivi, i miei sogni. Io risposi che volevo essere sulla copertina di una rivista di moda e lei mi disse di essere più realista, perché non sarebbe mai accaduto. E così, naturalmente le ho mandato la mia copertina di Vogue quando è uscita. Una copia autografata. Quindi è davvero un sogno per me essere qui a ricevere un premio per la moda, quando è qualcosa che ho sempre amato. Grazie mille per questo, significa molto.

Il premio Womenswear Designer of the Year è andato per la seconda volta consecutiva a Raf  Simons per il suo lavoro da Calvin Klein, mentre è stato il fondatore di Supreme, James Jebbia ad aggiudicarsi il Menswear Designer of the Year, a conferma dell’enorme successo del brand di streetwear.

Non ho mai considerato Supreme una casa di moda o me stesso un designer”, ha commentato Jebbia “ma apprezzo il riconoscimento per quello che facciamo.

L’ Accessory Designer of the Year è andato al brand The Row, delle gemelle Olsen, mentre Sies Marjan si è aggiudicato lo Swarovski Award for Emerging Talent per Sander Lak.

Ralph Lauren ha ricevuto il Member's Salute per i 50 anni di carriera mentre Narciso Rodríguez, che quest’anno festeggia i 20 anni dalla fondazione del suo marchio, si è portato a casa il Geoffrey Beene Lifetime Achievement Award.

Swarovski Award for Positive Change per Diane von Furstenberg e il Founder's Award (in onore alla fondatrice del CFDA Eleanor Lambert) a Carolina Herrera.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Video

Lascia un commento