Log in

#SOUNDFRAMES: quando il cinema incontra la musica

A partire dal 26 gennaio 2018 fino al 7 gennaio 2019 il Museo Nazionale del Cinema ospita al suo interno Soundframes: Cinema e Musica in mostra, un progetto innovativo che racconta le continue contaminazioni tra i due linguaggi artistici. Nata da un’idea di Donata Pesenti Campagnoni e a cura di Grazia Paganelli e Stefano Boni, questa esposizione è dedicata a Gianni Rondolino, uno dei più importanti critici cinematografici italiani.

Articolata su tutta la rampa elicoidale nell’Aula del Tempio questa mostra è costituita da 130 sequenze cinematografiche proiettate su circa 60 schermi. Lo scopo principale è proprio quello di raccontare la trasversalità delle arti, le varie contaminazioni dei due linguaggi artistici ed evidenziare le caratteristiche innovative che sia il cinema che la musica hanno in più rispetto al passato. Un viaggio alla scoperta delle colonne sonore che si sviluppa a partire dal cinema muto, quando un pianista improvvisava una melodia per coprire il suono del proiettore, fino al moderno videoclip televisivo passando in rassegna il musical, il cinema d’autore, i grandi compositori e i documentari musicali.

L’aspetto forse più importante, ma allo stesso tempo innovativo, riguarda la multimedialità dell’esposizione pensata appositamente per offrire al fruitore una vera e propria esperienza sensoriale. Per questo preciso motivo ogni visitatore riceve un paio di cuffie wireless necessarie per l’immersione a 360 gradi nella mostra.

Infine, nell’ultima parte del percorso, in cima alla rampa, vengono proposte sei diverse stanze interattive che servono a completare questo viaggio emotivo alla scoperta della musica. Verrà chiesto al visitatore di interagire con le varie sequenze rendendo dunque più personale la fruizione.

Sarà un anno dedicato completamente alla musica per il Museo Nazionale del Cinema che, in collaborazione con SeeYouSound, ha organizzato diverse attività, tra tour guidati e laboratori integrativi, alla scoperta di questo binomio ormai indissolubile. Il prezzo del biglietto è di 10 euro, il Museo è aperto ogni giorno dalle 9.00 fino alle 20.00 tranne il martedì che è giorno di chiusura.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Lascia un commento