Log in

#Tutto ha la sua luce!

L'AMERICANO

autore: Massimiliano Virgilio
editore: Rizzoli
genere: Narrativa
anno: 2017
lunghezza di stampa: 342 pagine
ISBN: 978-88-170-9355-2  

Quando arrivò, mi feci trovare seduto su dei gradini con aria indifferente. In realtà, dentro stavo scoppiando di gioia per quella dimostrazione d’affetto. L’americano mi disse di alzarmi e iniziammo a correre: eravamo in ritardo.

Pochi minuti dopo, arrivammo nel nostro quartiere sfiniti: «Tu devi imparare a difenderti» mi disse piegato in due dal fiatone. «Noi viviamo in una giungla. Ci stanno i buoni e i cattivi, ma i cattivi prenderanno sempre il sopravvento, anche se sono di meno, perché la cattiveria è una sputazza che ci tiene tutti incollati e non fa differenze. Siamo circondati da pazzi. E non puoi nemmeno aprire una gabbia e dirgli “uscite” che subito qualcuno ti prende alle spalle e la richiude con te dentro.

I sogni di un uomo, la rinascita, la fine della povertà, l’ingordigia della ricchezza e l’amicizia quella vera. Un’amicizia nata nell’età dell’infanzia che durerà per tutta la vita.

Due ragazzi diversi, cresciuti in ambienti diversi, diversi anche nel carattere e nelle paure.

Ma uniti per sempre da un legame che niente potrà mai cancellare nemmeno le più becere menzogne.

Sullo sfondo gli anni ’70 in una Napoli divisa in due ceti: i buoni e i cattivi si incontreranno due ragazzini. E dal loro primo sguardo niente e nessuno potrà spezzare il legame che li unisce, nemmeno il tempo trascorso lontano.

C’è Leo detto l’Americano (perché bisogna avere un soprannome altrimenti non sei nessuno). Vincenzo detto l’Uomo Ragno perché per sfuggire ai carabinieri non ha esitato a lanciarsi da un balcone al secondo piano. Vincenzo è il papà di Leo. 

E c’è Marcello un ragazzo tranquillo, quasi timido, tirato su a rigor di onestà. Eduardo nato e cresciuto povero che grazie agli studi e alla tenacia è riuscito ad ottenere un posto in banca e uscire dalla miseria della sua gioventù anche se nulla potrà mai cancellare quegli anni di stenti e miseria. Eduardo è il papà di Marcello.

I quattro personaggi si sfioreranno e si incontreranno e a volte le scelte dell’uno si legheranno agli errori dell’altro.

La storia narra la vita di Leo e Marcello e sullo sfondo anche la vita dei loro genitori.

Una trama diversa da tante altre, quasi unica. Certo è unico il modo in cui è stata scritta.

Perché la narrazione non è mai banale, né arricchita da inutili dettagli. Una scrittura fresca e sorprendente. Chiara e minuziosa quel tanto che serve a rendere irripetibile un libro scritto da un autore italiano.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Lascia un commento