Log in

#THE STRUTS: la band annuncia tre concerti in Italia a luglio al Rock in Roma, a Padova e Brescia

#THE STRUTS: la band annuncia tre concerti in Italia a luglio al Rock in Roma, a Padova e Brescia Anna Lee Photography

Nati a Derby in Inghilterra, i The Struts sono formati da Luke Spiller  (vocals), Adam  Slack  (chitarra), Jed  Elliott  (basso)  e Gethin  Davies  (batteria).

I biglietti saranno disponibili per l’acquisto a partire dalle ore 10.00 di giovedì 13 febbraio su Ticketmaster Italia, Ticketone e in tutti i punti vendita autorizzati. 

Gli Struts hanno pubblicato il loro ultimo disco “Young & Dangerous” nell’autunno del 2018. Nell’album troviamo tutte le sonorità tipiche della band che hanno contraddistinto anche i loro live negli stadi e nelle arene di tutto il mondo. Il disco è il seguito dell’album di debutto degli Struts, intitolato “Everybody Wants” e uscito nel 2016. 






In soli pochi anni, The Struts sono stati felicemente accolti dalle più grandi icone della music rock-and-roll mondiale. Oltre ad essere stati opening act di gruppi quali Rolling Stones, The Who e Guns ‘N’ Roses, the Struts sono stati scelti da Mötley Crüe come supporter dei loro ultimi concerti. Dave Grohl li ha definiti addirittura ‘la miglior band di apertura’ che i Foo Fighters abbiano mai avuto.  The Struts hanno anche intrapreso un loro tour non stop con tappe in festival prestigiosi come il Lollapalooza, il Governors Ball, Bottle Rock e Isle of Wright.

SALTA LA FILA E ACQUISTA SUBITO IL BIGLIETTO!

Seguite No#News Magazine sui social!

   

Video

Juri Signorini

Viaggiatore iperattivo, tenta di sempre di confondersi con la popolazione indigena.

Amante della lettura, legge un pò di tutto. Dai cupi autori russi, passando per i libertini francesi, attraverso i pessimisti tedeschi, per arrivare ai sofferenti per amore, inglesi. Tra gli scrittori moderni tra i preferiti spiccano Roddy Doyle, Nick Hornby e Francesco Muzzopappa.

Melomane vecchio stampo: è chiamato il fondamentalista del Loggione. Ama il dramma verdiano così come le atmosfere oniriche di Wagner.

L'opera preferita tuttavia è la Tosca, la quale si narra, ma non vi sono prove certe, lo abbia commosso fino alle lacrime...

SOCIAL PROFILES