Log in

#Chiara Ferragni - Unposted: I segreti dell'influencer fenomeno del web nelle sale The Space Cinema

Prima influencer al mondo nel campo della moda, imprenditrice di successo, appena 32 anni e oltre 17 milioni di follower sui social, Chiara Ferragni arriva in tutte le sale The Space Cinema il 17, 18, 19 settembre con il documentario che ne racconta la vita e la scalata verso il successo. Il docu-film Chiara Ferragni – Unposted sarà presentato oggi alla 76° edizione del Festival del Cinema di Venezia e mostra la storia inedita di una giovane donna diventata icona contemporanea attraverso un percorso di crescita sia personale sia professionale.


Attraverso materiale di repertorio e interviste a giornalisti, scrittori, sociologi e docenti di Harvard, il progetto della regista Elisa Amoruso spiega il fenomeno della rivoluzione digitale e il successo di Chiara Ferragni. Per l’occasione The Space Cinema lancia un’iniziativa speciale per tutti i suoi fan: acquistando un biglietto per uno degli spettacoli in programmazione, sarà possibile partecipare al concorso che permette di vincere l’invito esclusivo all’anteprima nazionale del film, che si terrà lunedì 16 settembre al The Space Cinema Milano Odeon. I vincitori avranno anche il piacere di incontrare la Ferragni dal vivo. Il concorso è valido fino all’8 settembre. Per conoscere i dettagli e le modalità di partecipazione è possibile visitare la pagina dedicata a Chiara Ferragni - Unposted.

Le prevendite per gli spettacoli sono disponibili sul sito ufficiale The Space Cinema al seguente link oltre che sulla nuova applicazione mobile del circuito.

Seguite la pagina Facebook di No#News per rimanere aggiornati su altri articoli e non dimenticate di condividere l'articolo!

Seguite No#News Magazine sui social!

   

Juri Signorini

Viaggiatore iperattivo, tenta di sempre di confondersi con la popolazione indigena.

Amante della lettura, legge un pò di tutto. Dai cupi autori russi, passando per i libertini francesi, attraverso i pessimisti tedeschi, per arrivare ai sofferenti per amore, inglesi. Tra gli scrittori moderni tra i preferiti spiccano Roddy Doyle, Nick Hornby e Francesco Muzzopappa.

Melomane vecchio stampo: è chiamato il fondamentalista del Loggione. Ama il dramma verdiano così come le atmosfere oniriche di Wagner.

L'opera preferita tuttavia è la Tosca, la quale si narra, ma non vi sono prove certe, lo abbia commosso fino alle lacrime..