Log in

#13 Reasons Why: al via la 2 stagione dal 18 maggio

Netflix ha fissato per il 18 maggio l’uscita della seconda stagione di 13 Reasons Why, la serie ispirata all’omonimo romanzo di Jay Asher che l’anno scorso ha riscosso un grandissimo successo e ha scosso gli animi di adulti e adolescenti toccando temi ad alto tasso emotivo quali suicidio, bullismo e violenza sessuale.

#Cosa dirà la gente. La recensione

È al cinema dal 3 maggio il film“Cosa dirà la gente”della regista pachistana Iram Haq. Il racconto crudo e dai toni provocatori di un'adolescenza vissuta su due binari troppo diversi. Un film che racconta ciò che a volte non vogliamo proprio vedere e capire.

#Doppio amore. Lo sguardo e il sesso

Presentato al festival di Cannes dell'anno scorso, l'ultimo film di François Ozon “Doppio Amore” approda nelle sale italiane il 19 aprile. Con Marine Vacth e Jérémie Renier, un thriller psicologico, un po' fasullo; cinema fantoccio che si annida nel sesso per mascherare l'assenza di sostanza.

#Il prigioniero coreano. Il passo falso di Kim Ki-duk

Dal regista di La PietàFerro 3 e Moebius, il coreano Kim Ki-duk torna con un film impantanato nella politica, un reportage sulle sventure di un pescatore della Corea del Nord tragicamente approdato sulla costa del Sud. Dal 19 aprile in sala.

#Molly's Game: La maga circe delle bische

Debutto alla regia di Aaron Sorkin, sceneggiatore di The Social Network, Steve Jobs, Nemico Pubblico. Molly's Game, biopic sulla vita della regina del poker, nominato agli oscar 2018 per la migliore sceneggiatura, sarà distribuito in Italia dal 12 aprile.

#The Silent Man: la recensione

Ancora un film sul caso Watergate. Peter Landesman prova a far luce sullo scandalo della presidenza di Nixon con The Silent Man, dal 12 aprile nelle sale italiane.

#Wind River: il western moderno, l'identità e la vendetta

Il 5 aprile al cinema “I segreti di Wind River”. Il classico western riesumato e reinterpretato alla luce di temi contemporanei, dalla mano di Taylor Sheridan, sceneggiatore di Sicario e Hell or High Water. Migliore regia nella sezione Un Certain Regard di Cannes e presentato al Torino Film Festival dello scorso anno. 

Sottoscrivi questo feed RSS